Tecnologie: energie rinnovabili

Le Fonti Energetiche Rinnovabili FER, stanno vivendo una fase di grande sviluppo a livello mondiale, assumendo un peso sempre maggiore nella produzione di energia.
Il Gruppo Cosmo, sensibile alla questione energetica, si è dotato di efficienti tecnologie in ambito di energia rinnovabile realizzando presso il Centro di Via Mestrina un impianto fotovoltaico e un impianto di cogenerazione a biomasse.


FOTOVOLTAICO

La tecnologia del Solare fotovoltaico converte direttamente l'irradiazione solare in energia elettrica. I pannelli sono composti da unità di base "celle fotovoltaiche" che si comportano come minuscole batterie in seguito all'irraggiamento solare.

L'impianto è posizionato sul tetto degli edifici e si compone di 3.500 moduli fotovoltaici microcristallini che sviluppano una potenzialità di 900 kWp.



IMPIANTO DI COGENERAZIONE A BIOMASSE

Dispone delle più avanzate tecnologie per la produzione simultanea di energia elettrica e termica. La tecnologia della cogenerazione assicura l'approvvigionamento energetico, il risparmio di energia, il contenimento delle emissioni di gas serra e altri gas inquinanti.

Il materiale utilizzato come combustibile è costituito dalle seguenti biomasse:

  • Materiale vegetale prodotto da interventi selvicolturali,manutenzione forestale e da potatura
  • Materiale vegetale prodotto dalla lavorazione esclusivamente meccanica di legno vergine costituito da cortecce, segatura, trucioli, chips, refili e tondelli di legno vergine, granulati e cascami di legno vergine, granulati e cascami di sughero vergine, non contaminati da inquinanti
  • Platani infetti da cancro colorato da avviare ad incenerimento mediante combustione.

L'impianto di cogenerazione è dimensionato per essere in grado di erogare una potenza elettrica pari a 950 kW interamente ceduti alla rete, mentre l'energia termica, (potenza di 6.300 kW) recuperata da fumi di scarico sotto forma di aria calda pulita alla temperatura di 250° è direttamente avviata al forno rotante di essicazione delle terre e l'acqua di spurgo della torre evaporativa, viene periodicamente recuperata nel trattamento chimico-fisico della torbida.